Innovazione culturale

Negli ultimi anni Torino è diventata un importante centro di innovazione culturale. Racchiusi in un miglio, che corre da Piazza Baldissera fino al complesso del Politecnico, ci sono incubatori, start-up, migliaia di ricercatori, poli di innovazione e diversi centri di ricerca. Questo agglomerato di innovazione è il frutto di un profondo rinnovamento urbano, che ha trasformato la città avvicinando il centro e le periferie. E proprio questa riconfigurazione geografica della città ha portato, per esempio, alla nascita di un museo di arte contemporanea in Barriera di Milano: il Museo Ettore Fico.

Non solo, Torino è una città di Fab Lab, che si espandono anche nella prima cintura dell’Area Metropolitana. Uno di questi, in via Egeo a Torino, è tra i più importanti d’Italia e ospita le Officine Arduino, invenzione eporediese che insieme a Raspberry è usata negli ambiti più disparati: scuola, domotica, smart city.

Ma Torino è anche un universo di aziende che lavorano nel mondo dell’ICT e che puntellano l’intera città, spesso producendo valore aggiunto per il quartiere dove operano.

Con #TOwalkabout esploreremo queste esperienze, discutendo su come queste possano tracciare le direzioni dell’innovazione per il territorio.